Da Milazzo a Potenza

Da Milazzo si vedono le magnifiche isole Eolie. Non posso resistere e prendo la nave fino a la prima, Vulcano. Stupenda! Uno spettacolo. Dal mare, l’isola sembra vergine, con i pendici coperti di foreste e di macchia. Quando si approda dell’isola c’è quest’odore di zolfo. L’isola porta bene il suo nome. Il volcano c’è. Tutta l’isola è un cratere. Il suolo è questa strana roccia nera, lava consolidata.

aa96b445fc34a1734a186b24d891d30d.jpgd8d490a975d262a500f9da820123f336.jpgCon la bici percorro andata-ritorno l’unica strada dell’isola che mi porta sulle alture fino a un’enorme scogliere. Poi mi faccio la salita a piedi fino al cratere. C’è il fumo che esce con questo forte odore di zolfo che pizzica il naso. Di là, una vista incredibile su tutto l’arcipelago delle Eolie : Lipari, Panarea, Stromboli, Salina, Filicudi, Alicudi. Sono tutte qui, visibili con questo cielo chiaro. Dei volcani ovunque. Qui veramente sembra essere veramente lontano dall’Italia, mezzo a oceani lontani all’estremità del globo.

33c1580e6846a20392d947b13dd8db32.jpg1b6366423aed029a31904c3c910eb06a.jpg

Ma io sto faccendo il giro d’italia, non devo andare così lontano : la mia prossima tappa è Potenza! Come andare dalla vetta del cratere di Vulcano a Potenza. È molto semplice. Prima scendete del crater fino al porto. Lì aspettate la nave delle 17.00. Vi porterà a Napoli durante la notte, cullati dal ritmo delle onde. A Napoli, dal porto alla stazione in un lampo con la bici. Poi treno, fino a … Capaccio-Roccadaspide. E be si, sto faccendo il giro d’Italia con la bici, non devo dimenticarlo, allora non devo esaggerare. Cosi, mi farò l’ultima parte in bici. Una bella passeggiata di 100 km attraverso il Cilento e la Basilicata. Dopo una fermata a Roccadaspide, parto presto la mattina di una bella domenica soleggiata. Ma adesso siamo inizio Novembre. Le giornate sono più fredde, e sopratutto più corte. Ce la farò a fare questi 100 km attraverso la montagna prima la notte? Dopo Roccadaspide, scendo verso il Val di Calore, e poi una bella salita che deve portarmi ad un valico di quasi 1000m! Salgo tranquillamente con calmo. La salita è regolare e non troppo ripide, e la strada è deserta. È bellisimo. Più avanzo meno ci sono case. All’inizio ci sono ulivi ovunque, con i retti verdi sotto. È il periodo della raccolta delle olivi e tutte le famiglie sono negli olivetti a raccogliere. Salgo ancora, passo Bellosgardo. Meno case, meno ulivi adesso solo i pratti e i boschi, con i belli colori autonnali. Fa più freddo. Salgo ancora. Sto raggiungendo le nuvole. Intorno a me, ci sono enormi pareti di rocce grigie. Il vento si fà più forte e, dopo un tornante, un panello : Passo della Sentinella 980m. Ho raggiunto il punto il più alto del mio giro! Finita la salita. Adesso una bella discesa. In 20 minuti riscendo quello che ho messo 3 ore a salire. Arrivo una vasta zona di pianura mezzo alle montagne. Il valle di Diano. Ho fatto la meta del percorso. Sono le 13.00 e mi rimangono 45 km. Posso farcela.

 image_068.jpg

Di nuovo una salita, meno alta, che mi porta a Brienza in un’ora. Lì c’è un bivio. A destra l’ex statale. Posso vedere il percorso che mi aspetta : scende in fonde alla valle poi risale, poi riscende, risale. Micidiale. A sinistra, la nuova superstrada che grazie a un enorme viadotto e una serie di galleria va dritta attraverso le montagne. Siamo domenica pomeriggio. La strada è deserta. Non esito, scelgo la superstrada! Magnifico! Volo sopra le montagne senza sforzo! Un’ultima galleria e poi mi rimaneranno 10 km di discesa verso Potenza. Ce l’ho quasi fatta! Esco della galleria. Delle belle nuvole nere mi aspettano. Ho appena il tempo di ripararmi dentro una casa in costruzione. Un nubifragio! Piove, piove… E la notte cade… Ce l’avevo quasi fatta! Chiamo Legambiente Basilicata. Mandano un ragazzo a salvarmi con il furgoncino. Lui è abituato a salvare la gente : lavora alla protezione civile. Qui Legambiente gestisce un servizio di Protezione civile. Mi porta all’albergo. La sera, Marco, il presidente di Legambiente Basilicata, mi porta a una serata tipicamente lucana : la partita Juve-Inter. Che giornata!
L’indomani faccio un’intervento in scuola a Pignola, un paese a 10 km di Potenza. Lì hanno ripristinato un pezzo dell’antica ferrovia per metterci una pista ciclabile. Legambiente vorrebbe ripristinare l’intero percorso della ferrovia per proporre così una belle pista ciclabile attraverso le montagne di Basilicata. Questo per sviluppare l’ecoturismo. L’interesso di ripristinare le antiche ferrovie è che permettono di fare delle piste ciclabili piane perché il percorso dei treni non superrava mai i 5% di pendenza e si può usare le gallerie e i viadotti dell’antica ferrovia. Così si può realizzare una superpista ciclabile. Meglio dalla sperstrada…

image_084.jpg
Nel pomeriggio, Marco mi porta ad Oppido, dove sta c’è Salvalarte. Salvalarte è una campagna di Legambiente con lo scopo di preservare i momumenti degradati e di fare conoscere i monumenti minori, sconosciuti ma belli lo stesso. Ad Oppido, ci sono le tratturi, le antiche vie lastricate che usavano i pastori durante della transumanza. Ci sono anche due antiche ville romane e soprattutto, sono stati ritrovati in una chiesetta troglodita dei magnifici affreschi del XI secolo. Con questo patrimonio, associato a delle attività di turismo verde, Legambiente dice che si potrebbe benissimo sviluppare l’ecoturismo. Ad Oppido e in altri paesi cosi, che sono stati tenuti lontani dallo sviluppo industriale ma che hanno adesso delle nove possibilità di sviluppo sostenibile. Dopo la conferenza, l’assessore ci porta di notte fino a questa famosa chiesetta, la chiesa di San Antuono. Nel buio, lungo un sentiero mezzo alla campagna arriviamo davanti a una porta, ci apre. Alla luce delle lampe, ci mostra queste bellissime pitture che hanno vente direttamente del medioevo. Che bella sorpresa! Viva la Basilicate!
Dopo questa bella tappa lucana che mi ha fatto scoprire una nuova regione ritorno adesso in Campania…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: